Certificato penale e richiesta per carichi pendenti: facciamo chiarezza

Cosa sono i certificati penali e quelli per carichi pendenti

Ogni cittadino è chiamato ad avere nel corso della sua vita un comportamento rispettoso delle leggi che regolano tutte le civiltà. Quando questo non avviene, si può andare incontro a delle sanzioni a seconda dell’entità del reato, e soprattutto se questo rientra tra quelli civili o penali.

Oltre a ciò, la fedina di una persona viene per così dire macchiata. In questo articolo andremo a delineare la differenza tra un certificato penale ed una richiesta di carichi pendenti. Parleremo inoltre di chi può essere interessato a richiederli.

Un certificato penale è un documento che contiene tutte le sentenze giudiziarie già emesse a nostro carico. Il casellario giudiziario può rilasciarci un certificato civile, che contiene le sentenze a seguito delle cause civili a nostro carico, come ad esempio un fallimento, oppure un certificato penale, con le sentenze penali a nostro carico.

In alternativa può rilasciare un certificato generale, nel quale sono indicate sia le sentenze civili che penali a nostro nome. E’ chiaro pertanto che un certificato penale si riferisce a situazioni nel quale un tribunale si è già espresso. Un certificato penale Roma può essere rilasciato dal tribunale preposto o da uno studio privato cui si provvede una delega specifica.

Una richiesta di carichi pendenti si riferisce invece a delle azioni giudiziarie ancora in corso di svolgimento e su cui il giudice non si è espresso definitivamente.

Quando si rivela necessario richiedere questi certificati?

Le situazioni in cui diventa necessario entrare in possesso e presentare uno di questi documenti sono diverse. La più comune è quella di un datore di lavoro che prima di assumerci come nuovi dipendenti vuole sapere qual è la nostra situazione penale. In alcuni casi, alcuni istituti di credito potrebbero richiedere il certificato penale prima di elargire un prestito.

Mettiamo anche il caso di una coppia che decide di adottare un bimbo. In questo caso, le informazioni contenute nel certificato penale rientrano tra le considerazioni che incideranno sulla scelta di affidarci un minore o meno.

Nello stesso tempo, anche chi dovrà partecipare ad un concorso pubblico dovrà presentare questo documento. Questo però non significa che le possibilità di successo siano del tutto precluse. In molti casi, anche chi ha avuto problemi con la giustizia rientra in programmi specifici per essere integrato più facilmente nel tessuto sociale e lavorativo.

La legge indica che nessuno può chiedere un certificato penale relativo ad un’altra persona. Sarà sempre il soggetto a doversi recare presso il tribunale o a richiederlo presso uno studio che si occupa del disbrigo di pratiche di questo genere. In alternativa, potrà richiedere il documento qualcuno che ha una delega da parte del soggetto su cui viene effettuata la ricerca.

Anche un datore di lavoro, pertanto, non può entrare in possesso per conto proprio di queste informazioni. Al massimo dovrà chiedere a noi personalmente di procurarci il documento e di mostrarglielo.

LEAVE A REPLY

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *