Come trovare degli agenti di commercio per la propria azienda

Il ruolo del rappresentante in una strategia di marketing

Mettere su una rete di vendita efficace è alla base di ogni successo aziendale. Benché viviamo nell’era del digitale ed il marketing in questo campo sia imprescindibile per la crescita aziendale e per affermare la propria brand indentity, quella del rappresentante e dell’agente di commercio continua a rivelarsi una figura essenziale per raggiungere determinati obiettivi.

Quali sono le linee guida per trovare un agente di commercio che faccia proprio al caso nostro?

Dove trovare un rappresentante?

Le modalità attraverso le quali possiamo contattare dei possibili candidati sono in realtà diverse. Potremo avvalerci del passaparola tra conoscenti e colleghi che operano nello stesso campo, mettere un annuncio sul giornale specificando le caratteristiche richieste per proporre la propria candidatura, o facendo una ricerca su un portale online per la ricerca rappresentanti.

Proprio quest’ultimo metodo è a nostro avviso il più efficace perché ci permette di poter scegliere tra più profili quello che meglio risponde alle nostre necessità.

La ricerca agenti di commercio deve essere fatta con attenzione per evitare di ritrovarsi come rappresentante qualcuno poco motivato o incapace di portare buoni risultati.

Diventa fondamentale a tal proposito effettuare un colloquio di lavoro dettagliato cercando di valutare alcune caratteristiche in particolare. Vediamo quali sono.

Le skills che dovrebbe avere un buon venditore

Buona dialettica e capacità di empatizzare con le persone. Il lavoro di rappresentante non è da tutti. Una persona impacciata o estremamente timida trasmette insicurezza, e di conseguenza avrà difficoltà a conquistare la simpatia e la fiducia dei clienti.

Il rappresentante deve essere anche una persona tenace, che non si scoraggia al primo rifiuto ma è disposto a perseverare e a trasformare anche la persona più diffidente in un cliente affezionato.

I risultati raggiunti in passato possono essere un buon metro di misura per valutare le reali capacità del candidato. Chi ha già lavorato con aziende che operano nel nostro stesso settore avrà sicuramente una marcia in più, conoscendo i segreti del settore e come aggredirlo al meglio.

Da non sottovalutare è la reputazione che si è fatto sul territorio dove ha operato. Un agente con una cattiva reputazione di riflesso metterà in cattiva luce anche noi ed il nostro lavoro.

Una volta che abbiamo scelto il candidato che ci sembra più adatto al ruolo, cerchiamo di fare la nostra parte per farlo partire con il piede giusto. Il primo obiettivo è quello di farlo sentire parte del progetto, invitandolo in azienda per conoscere più da vicino il team con il quale collaborerà. Forniamogli anche una formazione adeguata, che non deve essere necessariamente qualcosa di formale. Trasmettiamogli i valori aziendali ed i nostri obiettivi. Mettiamolo subito al corrente delle iniziative, dei nuovi prodotti e delle innovazioni in programma, cosa che lo aiuterà a trovare maggiore motivazione.

Una delle più forti motivazioni, si sa, viene dalla possibilità di guadagnare di più. Possiamo a tal riguardo mettere in palio dei premi di produzione che serviranno da incentivo per spingerlo a lavorare meglio.

LEAVE A REPLY

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *