Come valutare l’efficacia di un corso di formazione aziendale

Un buon corso di formazione aziendale consente di sviluppare nuove skills da sfruttare nella propria routine lavorativa, incrementando la produttività e la qualità dei risultati ottenuti dai dipendenti. Al termine di un corso di formazione aziendale è possibile voler valutare l’efficacia di quanto insegnato: di seguito un approfondimento sui migliori strumenti e tecniche da utilizzare per misurare i risultati ottenuti.

Questionari sulla formazione

Al fine di valutare un corso di formazione aziendale è possibile utilizzare degli strumenti volti a raccogliere le informazioni più utili. Alcune aziende come questa mettono a disposizione svariati servizi che possono aiutare nella valutazione dell’efficacia di un corso di formazione. In particolare, è possibile utilizzare sondaggi, quiz post-formazione, case studies ed esami di certificazione.

Quanti più dati si raccolgono, quanto più le valutazioni risultano precise. Se ad esempio si intende utilizzare dei questionari, è necessario stabilire i fattori da misurare ancor prima che inizi il corso e successivamente la modalità del raccoglimento dei dati. Grazie ad essi sarà possibile il grado di soddisfazione dei partecipanti, l’utilità e la pertinenza del corso. Se si vuole misurare l’esperienza di apprendimento è anche possibile utilizzare il dialogo diretto e il confronto verbale: tramite la discussione sarà possibile capire quali sono stati i punti di forza e debolezza del programma affrontato, così da capire se il corso di formazione si è adattata con successo alle capacità di apprendimento e al ritmo del dipendente.

Valutazione delle prestazioni del dipendente

In seguito al corso di formazione, è strettamente necessario comprendere se il cambiamento diretto verrà generato a livello pratico o esclusivamente a livello concettuale.

Il secondo caso comporta un sapere senza applicazione concreta: questa assimilazione dei concetti purtroppo tenderà ad essere dimenticata in breve tempo, se le nuove nozioni non verranno messe in pratica.

Per questo un metodo utile per valutare la formazione, una volta terminata, consiste nell’osservare il lavoratore sul campo e stabilire se gli obiettivi prefissati dal corso siano stati raggiunti con successo: in questo caso è compito del tutor di riferimento stabilire quali siano le competenze che si possono ulteriormente sviluppare e il modo in cui il corso ha influenzato il corsista. Per ottenere le risposte, il tutor dovrà osservare il dipendente nel suo ambito lavorativo e in seguito gestire:

Focus Group;

Questionari di autovalutazione;

Valutazione dei KPI;

Commenti, reclami dei clienti e sondaggi;

Feedback informali dei manager e colleghi.

LEAVE A REPLY

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *