Guida alla Scala cinese, regole di gioco e strategie

Ecco le cose principali da sapere su Scala cinese, uno dei giochi di carte più in voga nell’ultimo periodo

Non è semplice trovare dei riferimenti storici al gioco di “Scala cinese”, così ribattezzato. Infatti le sue radici sono antichissime e ai tempo arcaici non veniva di certo giocato con le carte francesi. Rimane comunque uno dei migliori passatempi appartenente alla tipologia dei giochi di carte. Qui di seguito vedremo come si gioca. E a proposito di giochi: ecco cosa devono avere gli Smartphone per Gaming. 

Scala cinese: come si gioca e l’importanza delle carte

Una partita di scala cinese la si fa “da asso ad asso”. Occorrono minimo due persone per giocare, fino ad un massimo di sei. A prescindere da quanti partecipanti vi siano, l’obbiettivo resta sempre quello di sfidarsi. Si utilizza una confezione di due mazzi di carte che sono in tutto 108. Queste vengono tipicamente scelte dai giocatori di ramino, di burraco oppure di scala 40. Ogni carta svolgerà un ruolo fondamentale, anche il Jolly. Il mazziere ha il compito di mescolare le carte per poi distribuirle in senso orario e una alla volta: in tutto saranno cinque carte per ciascun giocatore. Poi ne scoprirà soltanto una sul tavolo e accanto al mazzo. Scopo del gioco è quello di formare una scala in ordine crescente, ovvero: A, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, J, Q, K, A appartenenti ad un unico seme e ciò si dovrà fare prima degli altri avversari. Il giocatore dovrà pescare e scartare una carta, oppure può scegliere se prendere una carta nel mazzo degli scarti per poi scartarne un’altra.

Come costruire una scala

Questo gioco ha dinamiche fondamentalmente semplici. Bisogna però considerare una regola relativa alla conclusione della mano: per formare una scala occorre avere almeno un asso, un due, un re, un asso e un Jolly, il quale, in questo caso, può assumere il valore della carta più conveniente da tenere. Il giocatore “attacca” gli avversari sistemando le carte per formare una sorta di scala, pescando dal mazzo una carta fino ad arrivare ad averne sei, poi ne dovrà scartare una. Il giocatore può continuare ad attaccare finché è nel suo turno e può temporaneamente sostituire una carta che gli manca con una carta Jolly. Però occorre ricordare che per costruire una scala serve un asso o un Jolly come carta iniziale e che i due giocatori possono eventualmente formare una scala con lo stesso seme. Se un giocatore possiede una carta che manca all’avversario, perché l’ha sostituita con un Jolly, può cedergliela prendendosi il Jolly e utilizzando quella carta a suo piacimento. La scala si può concludere sia con un asso che con un Jolly. Il giocatore può cambiare la scala al giocatore avversario, in caso abbia un numero pari o maggiore di carte consecutive a quelle delle carte della scala formata dall’avversario.

Se ti piacciono le scommesse online, trovi scommesse e giochi sul sito di 22bet casino