Il Milan rinnova con Emil Roback

Emil Roback è un giocatore giovanissimo svedese, 18 anni maglia rossonera. Il suo agente procuratore, Luca Ariatti, annuncia il suo rinnovo con il Milan, è una notizia giornaliera importante per il diavolo mentre si vive ancora il successo della partita contro la Juventus. Prima di vedere il resoconto di questo match importante ecco alcune informazioni su Roback.

Emil Roback: biografia e curriculum tecnico

Emil Roback è nato il 3 maggio 2003 in Svezia, ha 18 ann. Gioca nel ruolo di attaccante è altro 1,87 metri, indossa la maglia numero 93. Prima del 2015 ha giocato con queste tre squadre: IFK Norrkping, IK Sleipner, Vasterhanirge IF. Nel 2015 ha una lunga esperienza con l’Hammarby IF, squadra di Stoccolma fondata nel 1915. Entra a far parte dell’accademia Allsvenskan, la lega professionistica svedese per le associazioni calcistiche maschili. Prima di firmare il suo primo contratto con il Milan nel 2020 gioca in prestito con l’IK Frej, 8 presenze di esperienza, ancora nessun goal. Roback ha giocato anche nell U17 nazionale dove ha ottenuto 10 presenze e 5 goal. Roback ha giocato affianco di Zlatan Ibrahimovic in una partita amichevole interna con Hammarby, un match trasmesso anche da D Play. Il trasferimento definitivo in Serie A, con il Milan, è avvenuto il 14 agosto 2020.

Altre notizie, altri giocatori

A poche settimane dalla finale di campionato e soprattutto dopo la vittoria contro la Juventus è importante parlare anche di altri giocatori e soprattutto delle scelte decisive di Pioli in campo.

Infortunio Ibrahimovic

Dalla partita contro la Juventus, Zlatan Ibrahimoc è uscito con un ginocchio gonfio a causa di un infortunio. Peccato per centroavanti, la vittoria all’Allaizn Stadium è stata la prima dei rossoneri, un risultato importanti anche per la Champions che il fuoriclasse svedese sognava da tempo.

Non si è ruscito a togliere il primato dei goal di Ronaldo ma si ha Dusan Vlahovic della Fiorentina al secondo posto, questo giocatore è visto come possibile risorsa da affiancare a Ibra ma non si hanno più notizie da diverso tempo. Il problema al ginocchio esiste da molto tempo, Pioli ha spiegato che Ibra non voleva assolutamente mancare alla partita.

“Ibra non era al 100%, ma non voleva mancare. Ha un ginocchio un po’ dolente, spero non sia niente di grave. Valuteremo la sua situazione, tra tre giorni saremo di nuovo a Torino”. Giocherà ancora Zlatan in campo? Mercoledì forse no, da vedere l’importante incontro con l’Atalanta nell’ultima giornata e poi da aspettare agosto per rivedere Ibra in campo.

Successo di Pioli confermato dalla partita con la Juventus

Bisognerebbe parlare di Donnarumma, delle notizie su rinnovo contratto e anche qualche problema con le tifoserie, in più una soddisfazione trasmessa e comunicata sui social come avviene in tutte le partite. Importanti due articoli di Milannnews24 dove si analizzano le scelte di Pioli, effetti a sorpresa, giocatori al posto giusto al momento giusto hanno reso la strategia dell’allenatore che ha portato i rossoneri ha un record di vittorie mai visto e un arrivo in finale mozzafiato. La scelta di iniziare con Barhim Diaz, sostituire Ibrahimovi con Rebic, la sostituzione poi di Diaz Brahim con Krunic hanno creato l’effetto sorpresa ma anche la possibilità di un giocatore importante nella sua strategia. Infine Dalot e Meite. Pioli con o senza Champions i conferma ancora tecnico rossonero, è la certezza che arriva dalle voci e dai rumors milanisti. Calendario e partite oltre che nei siti sportivi ufficiali li potete consultare su https://www.mrxbet.me/

LEAVE A REPLY

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *