Olio CBD 30%: come utilizzarlo al meglio

Cos’è l’olio di CBD?

Da un po’ di tempo a questa parte vengono pubblicizzate largamente le proprietà benefiche che stanno dietro all’olio di CBD. Non stiamo parlando di nulla che abbia a che fare con degli stupefacenti, sebbene la pianta della Canapa possa essere utilizzata anche per questi scopi.

Quando parliamo di olio di CBD ci riferiamo ad un prodotto utilizzato a scopo terapeutico viste i numerosi benefici che può apportare nell’alleviare e contrastare alcune patologie specifiche.

Si tratta di un olio estratto dalla spremitura dei semi della Canapa. Agisce direttamente sul sistema endocannabinoide, un sistema molto complesso presente nel nostro organismo e che è strettamente collegato con il nostro benessere psico-fisico. La sostanza responsabile dell’effetto stupefacente è la THC. Il punto è che si trova presente in piccolissima parte negli oli commercializzati o in alcuni casi non è per nulla presente.

Le differenze tra i diversi oli

Gli oli possono essere suddivisi in tre categorie: quelli a spettro completo, ad ampio spettro e gli isolati. Qual è la differenza tra di loro?

Così come viene suggerito dal nome, l’olio a spettro completo presenta contiene tutte le sostanze presenti nella pianta della Canapa, cercando di mantenere integri i benefici derivanti dall’assunzione congiunta di ognuna di esse. In questi oli la THC è presente senza superare la percentuale dello 0,3 %.

Gli oli ad ampio spettro contengono tutte le sostanze della pianta senza la THC, mentre negli isolati vengono eliminati tutti i cannabinoidi lasciando solamente il CBD puro.

Non si può dire con esattezza se un olio sia migliore di un altro. Bisogna tener conto della motivazione che sta dietro all’utilizzo.

Un’altra differenza sostanziale sta nella percentuale di olio di CBD, nella sua concentrazione. L’Olio CBD 30% è quello con la concentrazione più forte, adatto pertanto a chi già conosce questo mondo e sa che si tratta del dosaggio adatto alla sua corporatura ed alla sua situazione fisica. E’ sempre indicato consultare il medico prima di utilizzare qualsiasi farmaco, anche se interamente di origine naturale. Il fatto che un integratore sia naturale, infatti, non significa che sia esente da rischi per la salute di chi lo assume.

I campi di applicazione di questo prodotto sono diversi. Viene indicato a chi soffre di stati d’ansia o di depressione, e può avere un veloce effetto rasserenante, aiutando il corpo a rilasciare endorfine ed altri ormoni responsabili del rilassamento.

Grazie alla ricca concentrazione di Omega 3, contribuisce ad abbassare il livello di colesterolo e trigliceridi nel sangue, a beneficio dell’intero apparato cardio-vascolare.

In principio, l’olio di CBD viene sfruttato per le sue capacità analgesiche ed antidolorifiche. Non a caso viene impiegato come composto principale per creme e pomate da applicare sulle articolazioni doloranti per via di infiammazioni.

Diverse linee cosmetiche hanno creato delle vere e proprie linee comprensive di prodotti per la bellezza e la cura della persona, tra cui: creme per le mani, creme anti-age, anti-rughe, pomate per disinfiammare la pelle rovinata dall’acne o da dermatiti, etc.

Viste le molteplici proprietà di questo integratore naturale, vale senz’altro la pena conoscerlo meglio e valutare se sia il caso di ricorrere ad esso per migliorare il nostro benessere.

 

LEAVE A REPLY

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.